I due saranno protagonisti a Milano per il secondo anno consecutivo

Lorenzo Musetti e Holger Rune si sono matematicamente qualificati per le Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals, che si terranno a Milano dall'8 al 12 novembre. Entrambi saranno protagonisti al grande evento di fine anno per giocatori under 21 per il secondo anno consecutivo.

Il ventenne Musetti e il 19enne Rune si sono assicurati il posto accedendo alle semifinali del Sofia Open. Diventeranno il quarto e il quinto giocatore a giocare le Intesa Sanpaolo Next gen ATP Finals in anni consecutivi, dopo Andrey Rublev, Alex de Minaur e Frances Tiafoe.

Musetti conquistato il suo primo titolo dell’ATP Tour lo scorso luglio vincendo l’ATP 500 di Amburgo. L'azzurro ha dovuto salvare due match point contro Dusan Lajovic al primo turno prima di arrivare a battere l'allora n.6 del mondo Carlos Alcaraz in tre set in un'emozionante finale.

Musetti ha anche battuto l'allora numero 9 del mondo Felix Auger-Aliassime al torneo di Monte-Carlo e il protagonista delle Nitto ATP Finals 2021 Hubert Hurkacz a Rotterdam. Destrorso, alto un metro e 85 centimetri, Musetti ha raggiunto il suo miglior piazzamento, n.30, nell’ATP Pepperstone ranking lo scorso 1 luglio.

"Il mio obiettivo quest'anno era poter giocare di nuovo davanti al pubblico di casa, essere un giocatore migliore rispetto all'anno scorso e provare ad alzare il trofeo", ha detto Musetti. "Sono felice di essermi qualificato per questo evento davvero importante e sono felice di poter partecipare di nuovo. È sempre speciale giocare nel tuo Paese, quindi spero che il pubblico mi possa dare qualcosa in più per puntare alla vittoria".

"It was my goal this year to play in front of a home crowd again and to be a better player compared to last year and to try and lift the trophy," Musetti said. "I am happy I qualified for this really important event and I am happy to be there. It is always special to play in your country, so I hope the crowd will give me extra for my winning chances."

Holger Rune

 

Rune ha iniziato la sua stagione fuori dalla Top 100, ma è salito fino al numero 26 del mondo, diventando così il giocatore danese con la miglior classifica nella storia del Pepperstone ATP ranking (dal 1973). Rune ha sollevato il suo primo trofeo ATP Tour a Monaco di Baviera, dove al secondo turno aveva eliminato l'allora n. 3 del mondo Alexander Zverev.

Da teenager ha anche raggiunto i quarti di finale al Roland Garros, dove ha sorpreso l'allora n. 4 del mondo Stefanos Tsitsipas negli ottavi di finale diventando il primo danese a raggiungere un quarto di finale del Grande Slam nell'Era Open (dal 1968).

"E’ una bella sensazione. È un grande passo", ha detto Rune. “Ogni volta che raggiungi un obiettivo così, significa che hai avuto una grande annata. Sono super felice per questo e davvero entusiasta di tornare a Milano. È un grande evento. Probabilmente è uno dei più divertenti dell'anno, quindi sono super eccitato".

Gli ultimi due campioni Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals, Carlos Alcaraz (2021) e Jannik Sinner (2019), che occupano il primo e secondo posto nella Pepperstone ATP Live Race To Milan, non parteciperanno all'evento di quest'anno. Alcaraz si è già qualificato per le Nitto ATP Finals e Sinner è impegnato nel tentativo di qualificarsi per Torino per il secondo anno consecutivo dopo aver giocato due partite l'anno scorso, dopo essere partito come riserva.