Il #NextGenATP italiano ha alzato il primo trofeo del 2022 nell'ATP 250 in Croazia

Ci ha messo un po', ma Jannik Sinner ha conquistato il primo titolo nell'ATP Tour del 2022.

In una sfida fra due pesi massimi della #NextGenATP, l'italiano ha superato Carlos Alcaraz 6-7(5), 6-1, 6-1 nella finale del Plava Laguna Croatia Open Umag.

Sinner è stato uno dei giocatori più continui nel Tour in questa stagione, aveva infatti raggiunto sei quarti di finale nel 2022 prima del torneo di Umag. Testa di serie numero 2, l'azzurro ha dovuto rimontare in finale dopo aver perso al tiebreak un combattutissimo primo set. Poi Sinner ha comandato il gioco da fondo e salvato tutte le nove palle break concesse, completando il successo in due ore e 26 minuti.

"Sono ovviamente molto felice - ha detto Sinner dopo la partita -. Finora ho avuto una stagione difficile, con qualche momento sfortunato, ma abbiamo sempre lavorato perché giocassi meglio, per diventare un giocatore e una persona migliore. Sono felice di aver finalmente vinto un torneo quest'anno ma ho ancora tanto da migliorare".

In finale Sinner ha ottenuto la seconda vittoria in un mese su Alcaraz che aveva sconfitto in quattro set negli ottavi a Wimbledon. Decisivo il turno di battuta che ha tenuto nel secondo game del secondo set in cui ha salvato sei palle break per poi ottenere il break nel gioco successivo.

"E' stato il punto cruciale della partita - ha ammesso Sinner -. Sapevo che dovevo rimanere lì, lui ha commesso qualche errore, io sono contento di aver vinto quel game. Dopo il mio livello di gioco è salito, ho risposto meglio. Ho trovato la soluzione".

Sinner ha infatti strappato il servizio cinque volte ad Alcaraz tra secondo e terzo set e si è portato così in vantaggio 2-1 negli ATP Head2Head.

Prima di questo torneo, Sinner aveva giocato tutte le precedenti sei finali nell'ATP Tour sul cemento. A Umag il numero 10 del mondo ha firmato il suo sesto titolo e portato a 8-0 il suo bilancio vittorie-sconfitte contro avversari spagnoli nel 2022.

Alcaraz ha incassato la seconda sconfitta in finale in due settimane, avendo perso contro Lorenzo Musetti ad Amburgo. Nonostante la delusione per la sconfitta, Alcaraz ha centrato a Umag la sesta finale della stagione, un record nel Tour, e ha superato Stefanos Tsitsipas raggiungendo la sua miglior posizione in classifica in carriera finora al numero 4 dei Pepperstone ATP Rankings.