Menu
Next Gen ATP Finals Allianz Cloud, Milan | 9-13 Nov. 2021
Sinner fa la storia d'Italia a Sofia

© Sofia Open/Lap.bg

Jannik Sinner è diventato il più giovane italiano a raggiungere una finale a livello di circuito ATP dall’inizio dell’Era Open. Lo ha fatto battendo in semifinale a Sofia Adrian Mannarino per 6-3, 7-5.

Il19enne azzurro ha salvato tre palle break a fronte delle due sfruttate per conquistare una vittoria importantissima e significativa in soltanto 87 minuti. Sinner è il più giovane in assoluto ad aver raggiunto una finale ATP da quando Felix Auger-Aliassime fu sconfitto nell’ultimo atto alla Mercedes Cup di Stoccarda dello scorso anno.

“Posso dire che è davvero bello essere in finale, ma per me quello che conta è poter giocare sempre un match in più”, ha detto Sinner. “Oggi stavo molto bene in campo”.

Sinner si è riscattato delle uniche due semifinali giocate fin qui nel tour maggiore, entrambe perse in eventi sul veloce indoor. Il numero 44 al mondo ha superato una via l’altra due teste di serie fino ad arrivare al match decisivo. Inoltre, prima di avere la meglio su Mannarino, l’azzurro aveva dovuto recuperare un set di svantaggio a Alex De Minaur nei quarti di finale.

Il ragazzo di Sesto Pusteria si è dimostrato chirurgico nel suo primo confronto con Mannarino: si è creato solo una palla break per set e le ha sfruttate entrambe per guadagnarsi il pass per la finale. Sinner ha dominato gli scambi a suon di diritti potentissimi e ha sfruttato al meglio gli errori dell’avversario nei momenti più importanti del match raggiungendo la vittoria numero 18 del suo 2020 a fronte di 11 sconfitte.

“Si scende in campo con un piano e cercando di fare le cose giuste, chiaramente poi è possibile essere costretti a dover cambiare qualcosa qua e là - ha detto Sinner -. Mannarino ha servito molto bene, così mi sono dovuto arrangiare un po’ con la risposta per provare a farlo muovere di più”.

In finale Sinner se la vedrà con il canadese Vasek Pospisil che ha superato in tre set il francese Richard Gasquet per 6-7(6), 6-2, 6-0 raggiungendo così la seconda finale della sua stagione. Il finalista di Montpellier ha messo a segno 19 ace e convertito 5 delle 7 palle break a disposizione per avere la meglio sul transalpino, che negli scontri diretti ha vinto due volte a fronte di 4 sconfitte.

Lo sapevi?

 Uno tra Sinner e Pospisil diventerà il sesto primo vincitore di un titolo ATP nel 2020, andando a raggiungere Ugo Humbert (Auckland), Casper Ruud (Buenos Aires), Thiago Seyboth Wild (Santiago), Miomir Kecmanovic (Kitzbühel) e John Millman (Nur-Sultan).

Tags: 

  • jannik-sinner-s0ag
  • 2020
Newsletter
Sign up for Tournament alerts and information on ticket sales.