Menu
Next Gen ATP Finals Allianz Cloud, Milan | 9-13 Nov. 2021
Sinner su De Minaur, come un anno fa

© Sofia Open/Lap.bg

Un anno dopo il suo successo in finale alle Next Gen ATP Finals di Milano, Jannik Sinner ha ottenuto un'altra memorabile vittoria contro l’aussie Alex de Minaur. Ci è riuscito giovedì al Sofia Open, recuperando un set di svantaggio fino al 6-7(3), 6-4, 6-1 in due ore e 11 minuti. Sinner ha vinto l'80% dei punti giocati con la prima di servizio (43/54) e ha tenuto i nervi saldi sotto pressione, salvando sei dei sette break point che ha dovuto affrontare.

"La chiave nei momenti importanti è l’equilibrio - ha detto Sinner - e quando servi, anche soltanto mettere in campo la prima può rendere le cose molto più facili”.

"Mi sono concentrando solo su questi punti e ho sempre provato a far giocare il mio avversario in un angolo solo, perché si muove molto velocemente. Volevo stare da una parte sola e cercare di tirare più forte di lui”.

Sinner, che ha un record di 17 vittorie e 11 sconfitte nel 2020, è alla seconda semifinale a livello ATP in carriera. Dopo aver perso il primo set al tie-break, Sinner si è guadagnato il break decisivo sul 3-3 del secondo set, così è riuscito a raddrizzare il match. Anche perché in quel turno di battuta De Minaur guidava nel punteggio per 40-0 ma Sinner è stato iper-aggressivo col diritto per   mettere pressione all’avversario. Dopo aver salvato una manciata di palle break alla fine del secondo set, l’altoatesino ha chiuso i conti nel parziale decisivo.

De Minaur ha cominciato a essere un po’ più falloso e così Sinner si è guadagnato il pass per le semifinali. Nelle quali affronterà il francese Adrian Mannarino per un posto in finale. Il francese, per la seconda volta a un passo dall’ultimo atto nelle ultime due settimane, ha battuto per 6-2, 1-6, 6-3 Radu Albot.

Tags: 

  • jannik-sinner-s0ag
  • 2020
Newsletter
Sign up for Tournament alerts and information on ticket sales.